Ultimo abbraccio alla sua piccolina ma quello che succede è incredibile

L’abbraccio  tra mamma e figlio è sempre emozionante ma in questa storia lo è anche di più..
Carolyn Isbister è una donna che vive in Inghilterra  ed era incinta di una bambina che purtroppo nacque a solo 24 settimane di gestazione e quindi con pochissime probabilità di salvarsi.
Carolyn dovette partorire alla 24° settimana a causa di un infezione dell’utero, Rachel la piccolina nata pesava solo 500 grammi.
I medici dissero che Rachel sarebbe morta da lì a mezz’ora visto  che il suo battito stava diminuendo minuto dopo minuto,  allora Carolyn disse ai medici che volete tenere la piccola tra le sue braccia per un ultimo abbraccio.
Carolyn ci racconta:  ”  Non volevo che se ne andasse via e pensavo che avesse  freddo. L’ho avvolta in una coperta e l’ho stretta  a me per  riscaldarla. “abbraccio

La mamma voleva tenere tra le braccia la sua piccolina per la prima e ultima volta ma non sapeva quello che sarebbe successo dopo, Rachel con il calore (e forse anche dall’amore) sprigionato dal corpo della sua mamma iniziò a riprendersi Carolyn racconta: Non riuscivamo a crederci e i medici ancora meno. La piccola emise anche un piccolo vagito. I medici accorsero, ma ci dissero  che non dovevamo aspettarci niente, ma io non  persi la speranza. Arrivò anche un cappellano  a  benedire la piccola e  aspettò con me, certo anche lui che presto il mio amore, avrebbe esalato il suo ultimo respiro. Ma lei si aggrappava ogni minuto di più a me e alla vita. Le sue guance, piano piano presero un colore roseo e la respirazione diventò sempre più percettibile. ”

Rachel venne portata in terapia intensiva e dopo 5 settimane le tolsero l’aiuto respiratorio, dopo 4 mesi che la piccolina si aggrappò alla vita con tutta se stessa pesò 4 kg e fu dimessa.
La mamma ci racconta:  “Rachel ha lottato come una leonessa. E ‘davvero un miracolo che lei è qui oggi. I medici non gli hanno dato più di 30 minuti di vita, ma io sono convinta che stringerla  contro di me l’ha salvata. Questo è un momento che non dimenticherò mai. Oggi, Rachel è viva e vegeta. Lei ama essere coccolata per ore.”

Precedente I medici le dicono di rifarsi una vita, il marito non si sarebbe mai ripreso dal coma Successivo Gli uomini che aiutano nelle pulizie sono i migliori a letto

Lascia un commento

*